articolo 33

Home » VARIE » A Natale vado a lavorare

A Natale vado a lavorare

Categorie

Quijote Travels

La Lega Nord ha presentato una proposta di legge che prevede, per gli insegnanti che non si riconoscono nei valori cattolici, l’obbligo di andare a lavorare durante le vacanze di Natale. Come insegnante non cattolico mi ritrovo in perfetto accordo con la proposta leghista; non solo, aggiungo che l’obbligo andrebbe esteso a tutte le festività religiose, da Pasqua alla festa del santo patrono. E questo per le seguenti buone ragioni.

  1. Durante le feste natalizie tutti gli studenti restano a casa, anche quelli non cattolici, i quali, nel caso, provvederebbero tempestivamente  a convertirsi. Per l’insegnante non cattolico lavorare in un’aula vuota sarà una pacchia.
  2. Il numero dei giorni lavorativi non può essere fissato in base all’orientamento religioso, quindi l’insegnante miscredente avrà diritto a recuperare quei giorni in estate o in periodi in cui i suoi colleghi cattolici lavoreranno davvero.
  3. In coerenza con lo spirito della legge musulmani ed ebrei dovranno lavorare…

View original post 99 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: